lunedì 31 marzo 2014

Mini budini al limone con mandorle e amaretti, domenica bestiale



Alè, i primi caldi!
Cara polenta taragna, caro stufato di cervo, carissime tisane al finocchio, ci vediamo tra qualche mese!
Ieri, domenica, ci siamo concessi una bella gitarella primaverile insieme ad Anna e Fritz!
Siamo andati a prendere il vino in un'azienda agricola delle nostre colline, l'abbiamo portato a casa nostra in damigiana e l'abbiamo imbottigliato. Il tutto sotto un bel sole, il primo, quello che ti dice che è primavera.
Per celebrare questa bellissima giornata - che consiglio a tutti: andate in una cantina e prendete un vinello da imbottigliare, è una bellissima esperienza - ho cucinato questo buonissimo e veloce budino al limone.
E visto che amo le monoporzioni, ho tirato fuori il mio stampo da gelatine e li ho fatti mini!

Mini budini al limone con mandorle e amaretti
Ingredienti (per 35 circa nello stampo da gelatine o 12 in stampo da muffin):
- 65 gr. di farina 00
- 200 gr. di zucchero
- 550 gr. di acqua
- 2 limoni non trattati
- 50 gr. di burro
- 2 uova
- Amaretti q. b.
- Mandorle q. b.

In una ciotola unire la farina e lo zucchero; in un pentolino l'acqua, il burro e la scorza dei limoni e bollire per 4 minuti circa. Unire questo composto alle polveri dopo averlo filtrato con un colino; estrarre  la scorza del limone e metterla da parte. Mescolare accuratamente il tutto in modo che non si formino grumi.
Aggiungere i tuorli delle uova e mettere sul fuoco, portare ad ebollizione e far cuocere per 12 minuti tenendo la fiamma bassa.
Spremere i limoni; mettere in un pentolino il succo insieme alla polpa schiacciata e la buccia precedentemente bollita e lasciare il tutto a bollire per 2 minuti circa. Unire al composto con i tuorli filtrando il succo con un colino.
Montare gli albumi a neve ferma e mescolarlo al resto con movimenti dal basso verso l'alto.
Mettere il composto nelle formine e lasciare in frigorifero almeno due ore.
Al momento di servire, sformare i mini budini e cospargere ogni porzione di budino con una granella di amaretti e mandorle precedentemente tostate.



Com'è andata?
Premetto che sono un'accanita fan del finger food - infatti potrei aver scritto in fronte Avrei potuto essere uno stuzzichino - questi budini, a prescindere dalla mia parzialità, sono semplicemente squisiti. Il gusto del limone, poi, è così fresco, ci sta sempre. Mandorle e amaretti sono il perfetto completamento al tutto, sia per il gusto sia per la consistenza croccantina.
Ah, attenzione: si fatica parecchio a non divorarne almeno una dozzina.
Io ho avvisato.
Con questa ricetta partecipo al contest In un sol boccone organizzato da Paola di La bottega delle dolci tradizioni e Monique di Miel&ricotta

In collaborazione con Peroni snc